La macchia mediterranea

La macchia mediterranea è una formazione vegetale sempreverde tipica della flora pugliese.

Si sviluppa attraverso arbusti che hanno una elevata capacità di resistere ad inverni miti e alla siccità della stagione estiva, caratteristiche tipiche di tutti i paesi del mediterraneo.

Lo si può considerare come uno dei principali ecosistemi mediterranei.

Nello specifico è formata prevalentemente da specie arbustive e arboree termofile o termomesofile, a foglie persistenti e generalmente coriacee, di altezza media variabile dai 50 cm ai 4 metri.

Entrando più in dettaglio bisogna dire che si distinguono in natura due tipi di macchia mediterranea:

Macchia alta
Macchia bassa

Come facilmente si intuisce la distinzione è dovuta al diverso sviluppo in altezza della vegetazione.

La macchia mediterranea si sviluppa prevalentemente sui pendi che collegano il mare alle colline: si tratta di terreni prevalentemente rocciosi, con suolo poco profondo e soggetto ad un rapido drenaggio, su cui le formazioni vegetali della macchia svolgono una funzione importantissima di difesa del suolo dalla erosione da parte degli agenti atmosferici, assicurando un’ efficace regolamentazione idrogeologica.

Per concludere si può considerare la macchia mediterranea come un piccolo rifugio ecologico.

tag_icon